TORINO:SALONE DEL LIBRO

TORINO:SALONE DEL LIBRO 16-Apr-2014 Dall'8 al 12 maggio

Salone del Libro di Torino dedicato al Bene comune

Sarà un Salone straordinario" Parola di Rolando Picchioni che alla scuola Holden di Torino presenta la ventisettesima edizione della kermesse letteraria, al Lingotto dall'8 al 12 maggio. E a pochi giorni dalla partenza già si annuncia il Paese ospite del 2015, la Germania. "Non potrebbe non essere straordinario - dice Picchioni - visto che il filo conduttore è il Bene, nella sue implicazioni filosofiche, etiche, storiche, letterarie e neuro scientifiche. Il Bene nell'era digitale, il concetto di Bene comune, oggi al centro di una sempre più problematica riscrittura delle regole della convivenza civile".
La Santa Sede è l'ospite d'onore. Mercoledì 7 maggio, all' Auditorium del Lingotto, il presidente del Pontificio Consiglio della cultura Gianfranco Ravasi terrà la prolusione introduttiva con gli interventi musicali del coro della Cappella Sistina. Giovedì 8 maggio inaugura il ministro della Cultura Dario Franceschini.
"Quello dei social network è un mondo di solitari che gridano nella vana speranza che qualcuno li ascolti". Lo ha detto Ernesto Ferrero, direttore del Salone del libro di Torino, durante la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2014. "Al Salone invece - ha aggiunto - ci si parla, si discute e ci si guarda negli occhi". "Anche quest'anno - ha detto ancora - è un anno difficile per l'editoria italiana. Ma di fronte a un calo di consumi culturali del 7%, lo scorso anno il Salone ha aumentato del 7% i suoi visitatori. Quest'anno i valori possono essere incrementati ancora".

Condividi: