JESOLO-UOMINI E INSETTI

JESOLO-UOMINI E INSETTI

Il termine "insetto" al di là della sua definizione scientifica viene usato generalmente con una valenza negativa dall'uomo. Inoltre gli insetti non sono certo gli animali più popolari: l'uomo ha sempre espresso fastidio, ripugnanza, disgusto, paura nei loro confronti.

L'artista, in queste riproduzioni monumentali, vuole invece avvicinare l'essere umano a questo mondo, che è componente fondamentale e indispensabile dell'ecosistema Terra.

L'insetto, per la sua struttura, ha un punto di vista fisicamente rovesciato, vede cose diverse in modo diverso, è parte del nostro mondo ma con una visione opposta a quella umana.

L'invito che l'artista fa allo spettatore è di abbandonare con umiltà la pretesa di essere in possesso di un unico modo di vedere il mondo e di aprire il proprio punto di vista a nuove e stimolanti visioni.

Non è facile in una realtà come quella attuale, dove tutto è controllato e controllabile, dove l'informazione sembra libera ma non lo è, dove la paura genera intolleranza e chiusura.

Non è facile, ma è possibile.
dott.ssa Gabriella Babuin

Luoghi espositivi
Piazza Europa Hotel King (Verso la Luce) - Piazza Milano (Ragno) - Piazza Drago Bar Terrazza Drago(Bianca Neve) - Piazza Marconi ( Ragno) - Piazza Carducci (A Grandezza di Formica) - Piazza Brescia (Uomini e Insetti) - Lungomare Nancy Brilli Hotel Gritti (A Confine) - Piazza Mazzini Hotel Rose (Verso il Cielo) - Piazza Trento Hotel Carinthia (Tentazione) - Piazza Marina Hotel Dannuzio (Pink Dot) - Piazza Nember Hotel Vittoria (Amazzonia)

Condividi: